Top: le squadre migliori delle stagione 2014/2015 di Serie A

Il campionato, ormai, è ampiamente concluso e con questo articolo vorrei esprimere, a mente fredda, il mio parere  sulle migliori squadre che quest’anno hanno giocato nella massima serie del campionato italiano. Nello specifico ci saranno 3 Top Team.

Top 3 – Le migliori squadre della Serie A

Il mio giudizio comprende molte cose, dalla qualità espressa in campo, al raggiungimento degli obiettivi di inizio stagione, fino al carattere della squadra.

logo empoli 2

3. Al terzo posto della mia personalissima classifica c’è l’Empoli. La squadra allenata da Sarri (ormai scappato a Napoli) ha giocato un calcio di qualità, fresco e fatto di corsa oltre che di tecnica. Sicuramente la migliore neo promossa dell’anno, un team duro a morire, sempre. Una squadra ostica, sia in casa che in trasferta, con un gioco brillante e, talvolta, sfacciato. Non c’è stata mai una partita nella quale la squadra toscana abbia tirato i remi in barca. Mai. Giù il cappello per questi ragazzi e per il loro ex-mister.

Juventus_Logo_Hd2. Ad un passo dalla vetta, anche se la vetta l’ha raggiunta, la Juventus. Perché seconda se ha vinto tutto in Italia? Perché, secondo me, era d’obbligo vincere il quarto Scudetto consecutivo, visto anche la pochezza delle avversarie (su tutte la pochezza della Roma), ed era giusto puntare alla Coppa Italia, vinta, tra l’altro, con le riserve. Allegri era arrivato a Torino in punta di piedi, criticato da tutti – juventini, tifosi di altre squadre e giornalisti – ma l’allenatore toscano è riuscito a conservare il lavoro fatto da Conte e, giornata dopo giornata, insegnare il suo calcio, il suo modulo e il suo stile di gioco. Una Juventus fantastica ma non sorprendente, tutti (nostro malgrado, se non bianconeri) sapevamo che la favorita per il titolo era, ancora una volta, la Vecchia Signora. Chapeau!

Genoacfcstemma1. Al primo posto, il Genoa. Ebbene si, la squadra allenata da Gasperini è stata la compagine che mi ha sorpreso di più: grande gioco, giocatori sempre a disposizione, diligenza tattica e tanta grinta. Quando il Gasp e il Genoa sono insieme non possono che fare bene, ed è un peccato che non parteciperanno all’Europa League del prossimo anno. Davvero un peccato. Partiamo dal modulo, 3-4-3 reale. Con tre attaccanti di movimento e quasi mai fisici (Niang preferito spesso a Borriello) che hanno permesso al Genoa di essere imprevedibile. Kucka ritrovato, Bertolacci ha trovato la sua vera identità, Sturaro lanciato alla Juve, Edenilson scoperto, Iago Falque e Perotti veri e propri trascinatori. Senza contare l’ottimo innesto Niang e il muro difensivo De Maio e in porta l’erede di Buffon: Mattia Perin!
Questa squadra ha espresso il miglior calcio della Serie A, cercando di attaccare il più possibile ma mantenendo sempre un equilibrio. Peccato per l’Europa, vi rifarete l’anno prossimo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...