Daredevil: ecco come raccontare una storia senza “eroi”

Finalmente sono riuscito a vedere anche io Daredevil, grazie Netflix e al suo mese gratuito. Mi sono suicidato intere notti (3) e interi giorni (2) per concludere in breve tempo questa serie tv ma non tanto per dire “ok, l’ho vista” ma perché mi ha completamente rapito.

Parto dal principio: io ho letto qualcosa di Daredevil ma non sono né un fan accanito, né un grande conoscitore del personaggio. Conosco le basi, diciamo. Ho letto qualcosa di Miller e qualcosa di Brubaker. Sin da subito si comprende la differenza tra le serie Marvel come Agent of Shield, che comunque apprezzo, e questo capolavoro seriale creato e prodotto da Netflix.

Daredevil è la storia del bene contro il male. E’ la storia di una città e dei suoi problemi, di cittadini che vogliono aiutarsi a vicenda, pulendola dal marcio e dalla loro controparte “marcia” che vuole sottomettere il resto della popolazione per mandare avanti malaffare e corruzione, portandosi in tasca più soldi possibili. In sostanza è Roma con Mafia Capitale, più o meno.

Netflix-Daredevil

 

 

Matt Murdoch e Wilson Fisk. Due facce della stessa medaglia. Non è buono contro cattivo, non è bene contro male. Cosa? Nel paragrafo precedente ho detto che è bene contro male e qui mi sto contraddicendo? Certo. Mi spiego, prendendo i due personaggi cosi, in maniera superficiale è ovvio che sia uno scontro tra due estremi, bianco e nero, ma la seria, in soli 13 episodi, approfondisce in maniera perfetta i caratteri, le paure, le caratteristiche, le emozioni dei personaggi, facendo quasi sembrare Matt il cattivo, per alcune scelte, per alcuni atteggiamenti e Fisk il politico buono che vuole mettere a posto le cose. Ma non prendiamoci in giro, è ovvio che non è cosi. Però, ad un certo punto si mischiano le carte e tu ti ritrovi a pensare “e mo so cazzi!”.

Una trama semplice, una sceneggiatura perfetta, una caratterizzazione dei personaggi sopraffina soprattutto di quelli secondari. Foggy Nelson è di gran lunga il miglior personaggio secondario del film ed è ai livelli di Wilson Fisk (che poi diventerà Kingpin, in prigione).

daredevil-netflix-series-season-1-banner-poster

Un altro personaggio interessante è Karen Page. La sua storia cresce grazie all’incontro con Nelson e Murdoch. Da vittima diventa protagonista della rivolta. E’ da lei che parte la ribalta, è da lei che Urich si convince a scrivere l’articolo sui malaffari di Hell’s Kitchen.

Uno dei personaggi meno interessanti, o meglio interessanti ma trattati e sviluppati pochino, è Stick. Qui forse c’è l’unico calo del film, pardon della seria, -questa finta confusione perché Netflix crea un prodotto senza filtri, si va dritti al punto, senza giri di parole, senza 24 puntate con 7 puntate inutili senza avere monografie scarse ed insipide alla The Walking Dead – poiché Stick, oltre a non essere praticamente sviluppato dura ben poco e soprattutto ci si domanda “ma se Matt ha una sorta di poteri sensoriali nati grazie all’incidente con le sostanza nocive, come cazzo fa Stick ad essere cosi forte?”

Un’altro domanda che viene da porci è “ma quali sono i poteri di Black Sky, ammesso che abbia poteri?”

La regia è fantastica. I combattimenti sono mozzafiato, violenti, noir. Che altro aggiungere. Fantastica. Come del resto è la fotografia. Questa serie tv mi ha davvero entusiasmato, mi ha ammaliato e non vedo l’ora di vedere la seconda stagione di Daredevil, perché questa prima stagione è solo l’inizio. Daredevil e Kingpin non esistono per dodici puntate e poi “ECCOLI”. Uno contro l’altro.

DaredevilLogo2Netflix

La mia valutazione è molto alta, considerando che questa serie racconta una serie di un “supereroe” ma con problematiche vere, tangibili e percepibili. Non è una frase detta a caso o scontata. Daredevil è una storia senza un vero eroe e duna delle serie tv più belle che ho visto fino ad oggi.

VALUTAZIONE

Sport-Numero-9-Nine-Magliette

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...